Il preservativo ad oggi rimane l’unica barriera fisica in grado di proteggerci dalle malattie sessualmente trasmissibili e se usato correttamente e con attenzione, assicura una buona protezione anche contro le gravidanze indesiderate.

Eppure a volte capita (non di rado) che il preservativo fallisca come metodo contraccettivo. 

Questo purtroppo accade a causa degli imprevisti che possono verificarsi quando si usa il preservativo, soprattutto se non viene utilizzato correttamente. 

Quanto è sicuro il preservativo? L’indice di Pearl ci dà la risposta

In quali termini viene misurata l’efficacia contraccettiva del preservativo? 

Attraverso l’indice di Pearl, uno strumento che misura l’efficacia e la sicurezza dei metodi contraccettivi. 

Questo indice ci dice quante donne su 100 sono rimaste incinte utilizzando un determinato metodo contraccettivo. 

Più la percentuale è bassa e meno donne sono incappate in una gravidanza indesiderata, e quindi più efficace è il contraccettivo. 

Per la pillola contraccettiva, per esempio, l’indice di Pearl è tra lo 0.1 e 0.9, il che vuol dire che la pillola è particolarmente sicura.

Per il preservativo, il profilo di sicurezza è differente: l’indice di Pearl oscilla tra 2 a 12

Si tratta di una percentuale di fallimento piuttosto alta, se equiparata a quella della pillola, un dato dovuto al fatto che molto spesso il preservativo non viene indossato correttamente, o non è della taglia giusta, oppure si sfila o si rompe durante il rapporto.

In questi casi, l’unico modo per evitare una gravidanza indesiderata, è assumere una delle pillole del giorno dopo disponibili in farmacia o parafarmacia il prima possibile.

Sicurezza preservativo indice di pearl

Quanto è sicuro il preservativo? Seguire delle semplici regole lo rende più efficace

Quando si utilizza il preservativo come unico metodo contraccettivo, è importante innanzitutto conservarlo in maniera corretta.  

Il modo migliore è tenerlo all’interno di un contenitore rigido, che non può essere rotto accidentalmente, e proteggerlo da caldo, freddo e dagli sbalzi di temperatura improvvisi è molto importante.

Inoltre, prima di usare il preservativo, o meglio prima di acquistarlo, bisognerebbe controllare se è della taglia corretta, per evitare spiacevoli inconvenienti. Un preservativo troppo largo o troppo stretto infatti può sfilarsi o rompersi più facilmente, ma la sua corretta vestibilità ti assicurerà anche un maggiore comfort durante il rapporto.

Un’altro elemento da controllare è poi la data di scadenza, soprattutto se l’acquisto è avvenuto ormai da un po’ di tempo, dato che un preservativo scaduto potrebbe essere rovinato e più facile da rompersi. 

Come indossare un preservativo

Indossare il preservativo è la parte più complessa e quella da cui dipende maggiormente la sua efficacia, ecco perché è fondamentale saper indossarlo correttamente. 

Vediamo i passaggi principali:

  • una volta raggiunta l’erezione, il preservativo deve essere appoggiato arrotolato sul glande (la parte finale del pene), con l’anello di gomma rivolto verso l’esterno;
  • il preservativo va poi srotolato lungo tutta la sua lunghezza, facendo attenzione a stringere con le dita il serbatoio, la parte destinata a raccogliere il liquido seminale, così da non far creare bolle d’aria.

Se ci si accorge che il preservativo è stato applicato in modo sbagliato, è consigliabile buttarlo e sostituirlo con uno nuovo.

Per una massima sicurezza, occorre estrarre il pene dalla vagina dopo l’eiaculazione, tenendo il preservativo con le dita per evitare che si sfili, e soltanto successivamente, il preservativo può essere tolto.

L’importanza della protezione

Mentre per prevenire gravidanze indesiderate esistono tanti metodi disponibili e sicuri, per prevenire le malattie sessualmente trasmissibili l’unica arma che abbiamo è proprio il preservativo.

Ricordati che è un tuo dovere e diritto pretendere di avere rapporti sessuali sicuri, specialmente se con più partner diversi, quindi indossare o richiedere di indossare il preservativo non deve farti sentire in difetto, anzi!

Tra i giovani è ancora troppo spesso sottovalutato il suo utilizzo, ma è proprio in questo periodo che è necessario prestare maggiore attenzione, divertendosi e sperimentando la propria libertà sessuale sempre in modo responsabile!

Solo indossando il preservativo dall’inizio alla fine del rapporto è possibile evitare il contatto con una persona infetta (spesso inconsapevole di esserlo) e salvaguardare la propria vita da possibili gravi conseguenze di salute.  

articolo a cura di

Giulia Rossi

Ginecologa

Giulia Rossi

La Dott.ssa Giulia Rossi, ginecologa, è specializzata nella diagnosi e nel trattamento delle infezioni sessualmente trasmissibili, dedicandosi con passione alla salute femminile.