Domande e Risposte sulla pillola del giorno dopo

pillola del giorno dopo

Pillola del giorno dopo: in questa area abbiamo raccolto le domande e le risposte più frequenti sulla contraccezione d’emergenza o “pillola del giorno dopo”. Se hai una domanda, cerca qui la tua risposta, altrimenti scrivi al prof. Emilio Arisi.

La pillola del giorno dopo ha bisogno della ricetta medica?

  • Non più, la pillola del giorno dopo più efficace, quella a base di Ulipristal acetato, conosciuta impropriamente con il nome di “pillola dei cinque giorni dopo” e con il nome commerciale di “ellaOne”, non ha bisogno di ricetta medica. L’autorizzazione alla vendita in farmacia come farmaco SOP (Senza Obbligo di Prescrizione) è stata condivisa da quasi tutti i Paesi dell’Unione Europea: 26 Stati tra cui Francia, Inghilterra, Germania, Austria, Spagna, Portogallo etc. L’acquisto direttamente in farmacia è possibile solo per le donne maggiorenni, . Dal 4 marzo 2016 anche la vecchia formulazione a base di levonrgestrel si può acquistare in farmacia e parafarmacia senza ricetta medica. L’obbligo di ricettare resta solo per le ragazze minorenni.
  • Che differenza c’è tra le pillole del giorno dopo?
    La differenza c’è ed è importante! La pillola del giorno dopo più efficace è in grado di spostare l’ovulazione fino a 5 giorni in avanti, anche se il processo che conduce all’ovulazione è già iniziato. Se assunta entro le prime 12/24 ore ha un’efficacia pari a 3 volte la vecchia formulazione. La pillola del giorno dopo tradizionale, invece, agisce spostando l’ovulazione solo se il processo che conduce all’ovulazione non è ancora iniziato.
  • Da quanto è possibile acquistare la pillola del giorno dopo senza ricetta?
    In Italia è possibile dall’11 maggio 2015 ovvero dalla data della pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale dell’8 maggio 2015 http://www.gazzettaufficiale.it/atto/serie_generale/caricaDettaglioAtto/originario;jsessionid=wtt6Go8G7cWrdwiXVPJZNw__.ntc-as5-guri2a?atto.dataPubblicazioneGazzetta=2015-05-08&atto.codiceRedazionale=15A03360&elenco30giorni=true
    Dal 4 marzo 2016 si può acquistare senza ricetta anche la vecchia formulazione a base di levonorgestrel.
  • Pillola del giorno dopo e contraccezione d’emergenza sono la stessa cosa?
    Sì, ma in realtà l’espressione “pillola del giorno dopo” non è corretta, perché fa pensare che possa assunta con “comodo” dopo un rapporto a rischio di gravidanza indesiderata, mentre, invece, per essere massimamente efficace, va assunta il prima possibile, preferibilmente entro 12/24 ore dal rapporto che ne ha causato l’assunzione, ed è per questo si preferisce parlare di “contraccezione d’emergenza” o di “pillola del prima possibile”.
  • Le pillole del giorno dopo sono ben tollerate dall’organismo?
    Dagli studi effettuati entrambe le pillole sono ben tollerate; talvolta sono registrati effetti collaterali di scarso rilievo, come spotting e ritardo della mestruazione successiva.
  • Le pillole del giorno dopo sono in grado di prevenire sempre la gravidanza?
    No, le pillole del giorno dopo possono impedire una gravidanza solamente se assunte il prima possibile dopo il rapporto sessuale non protetto. È bene ricordare che non sono efficaci se si è già in stato di gravidanza, e non sono efficaci in caso di eventuali rapporti sessuali non protetti dopo l’assunzione del farmaco. In ogni caso, se dopo aver preso il farmaco, le mestruazioni hanno un ritardo superiore a 5 giorni o accade un sanguinamento anomalo è obbligatorio verificare l’assenza della gravidanza eseguendo un test.
  • Dove si può reperire la pillola del giorno senza obbligo di prescrizione durante il weekend?
    La donne maggiorenni possono acquistarla direttamente in farmacia, verificando qual è la farmacia aperta di turno. Per le ragazze minori, invece, poiché è necessaria la prescrizione medica, la migliore soluzione è quella di contattare il proprio medico o di recarsi presso il più vicino pronto soccorso oppure ancora di contattare la guardia medica.
  • Sono una ragazza minorenne e ho avuto un rapporto a rischio di gravidanza, ma il medico del Pronto Soccorso non mi ha prescritto nessuna delle due pillole del giorno dopo. Cosa posso fare?
    Prova presso un altro ospedale oppure contatta direttamente il servizio di “SOS pillola del giorno dopo” di www.vitadidonna.it, che può indicare chi prescrive la pillola del giorno dopo nella tua area di residenza. In futuro, chiedi al tuo ginecologo o al medico di fiducia se è il caso di prescriverti la pillola del giorno dopo in modo da averla in caso di necessità.
  • Ci sono sistemi alternativi alle pillole del giorno dopo?
    Non servirà a nulla una lavanda vaginale con acqua e sapone o con bibite gassate e neanche una crema spermicida messa dopo il rapporto (in caso infatti, va messa prima e non dopo!). Tuttavia nei casi in cui non sia possibile prescrivere progestinici alla donna, ci si può rivolgere al ginecologo e valutare insieme l’utilizzo della spirale (che può essere inserita fino a 5 giorni dopo il rapporto, purché ce ne siano le condizioni).
  • Se prendo la pillola del giorno dopo, sono protetta fino alle prossime mestruazioni?
    Assolutamente no! La contraccezione d’emergenza è efficace solo per il rapporto o i rapporti che hanno indotto la sua assunzione. Per i rapporti sessuali successivi occorre ricorrere a un altro metodo contraccettivo.
  • Ma se dopo aver preso la pillola del giorno dopo mi capita di vomitare, cosa devo fare?
    Se il vomito accade nelle tre ore successive all’assunzione del farmaco, è raccomandata una nuova assunzione immediata.
  • Posso prendere la pillola del giorno dopo anche durante l’allattamento?
    Non vi sono controindicazioni nell’assumere progestinici durante l’allattamento: si consiglia di allattare immediatamente prima di assumere la compressa e di evitare l’allattamento per almeno 8 ore successive.
  • Dopo aver preso la pillola del giorno dopo il mio ciclo tornerà regolarmente?
    Normalmente il ciclo compare senza anticipi o ritardi significativi, ma eventuali slittamenti possono dipendere dalla fase del ciclo in cui è stata assunta (ovvero se prima o dopo l’ovulazione). In caso di un ritardo superiore a 5 giorni, è necessario eseguire un test di gravidanza.

Ultimo aggiornamento 18 marzo 2016

Voto medio utenti 

L'iniziativa mettiche è un progetto di SMIC Società Medica Italiana per la Contraccezione, tutti i diritti sono riservati.