Nella sfera della contraccezione, le pillole del giorno dopo rappresentano una risorsa fondamentale per molte coppie in situazioni di emergenza

Tuttavia, sono circolati nel tempo numerosi miti e fraintendimenti su questi farmaci, generando confusione e preoccupazione tra coloro che ne considerano l'utilizzo. 

In questo articolo, ci concentreremo su 6 falsi miti comuni riguardanti le pillole del giorno dopo, offrendo chiarezza e informazioni aggiornate per dissipare ogni dubbio e permettere alle coppie, e alle donne in particolare, di prendere decisioni informate sulla loro salute riproduttiva. 

Pront* a scoprire la realtà dietro i falsi miti?

#1 Dopo un rapporto a rischio, posso scegliere indifferentemente tra le pillole del giorno dopo in commercio

Se vuoi la massima efficacia, è meglio che tu scelga la nuova pillola del giorno dopoa base di Ulipristal Acetato

La nuova pillola del giorno dopo è efficace fino al 98% se assunta nelle prime 12/24 ore dal rapporto a rischio, contro un’efficacia che va dal 52% al 94% della pillola tradizionale a base di levonorgestrel. 

La nuova pillola, infatti, è efficace fino a 5 giorni il rapporto a rischio, bloccando e ritardando l’ovulazione (per questo motivo è chiamata anche “pillola dei 5 giorni dopo”).

#2 Esistono sistemi alternativi alle pillole del giorno dopo

Non servirà a nulla fare una lavanda vaginale con acqua e sapone o con bibite gassate… e neanche usare una crema spermicida dopo il rapporto (semmai, va messa prima!). 

Tuttavia, nei casi in cui tu non possa assumere progestinici, puoi rivolgerti al Ginecologo e valutare insieme l’utilizzo della spirale, che può essere inserita fino a 5 giorni dopo il rapporto a rischio.

#3 Dato che è efficace per 5 giorni, posso ritardare ad assumere la pillola dei 5 giorni dopo

Il nome “pillola dei 5 giorni dopo” potrebbe essere fuorviante. 

La pillola dei 5 giorni dopo deve essere assunta il prima possibile dopo un rapporto sessuale a rischio, perché è tanto più efficace quanto prima la si assume, anche se la finestra temporale è leggermente più ampia rispetto alla pillola tradizionale. 

#4 Le pillole del giorno dopo possono essere utilizzate come metodo contraccettivo abituale

Assolutamente no

Le pillole del giorno dopo sono efficaci solo per un numero limitato di ore o di giorni, quindi la sua copertura non è valida per più rapportiin giorni diversi del ciclo

L'uso delle pillole del giorno dopo per più volte nello stesso ciclo è, inoltre, inopportuno, perché potrebbe causare notevoli irregolarità

Superato l’imprevisto, affidati quindi ad un metodo contraccettivo sicuro.

#5 Se prendo le pillole del giorno dopo, sono protetta fino alle prossime mestruazioni

Si tratta di un altro falso mito

Le pillole del giorno dopo sono efficaci solo per il rapporto a rischio che ne ha indotto l’assunzione. Per i rapporti sessuali successivi devi ricorrere a un altro metodo contraccettivo.

Miti pillola DG 2

#6 Le pillole del giorno dopo possono essere considerate un abortivo

Assolutamente no

Le pillole del giorno dopo agiscono bloccando o ritardando l’ovulazione, quindi possono solo prevenire e non interrompere una gravidanza già in atto

L’aborto, invece, prevede l’interruzione della gravidanza, che ha inizio quando l’ovulo fecondato si impianta con successo nell’endometrio uterino.

Dal 10 ottobre 2020 la nuova pillola del giorno (detta anche pillola dei 5 giorni dopo) è acquistabile in farmacia e parafarmacia senza ricetta medica da tutte le donne, anche minorenni.

Una nota molto interessante viene dal Ministero della Salute che ha evidenziato come da quando è stata farmaco SOP, ossia 5 anni fa, si è verificato un calo significativo del numero delle donne che in Italia ricorre all’interruzione volontaria di gravidanza (IVG).

Pillole del giorno dopo: ora conosci la verità dei fatti

Abbiamo esaminato 6 dei più diffusi falsi miti riguardanti le pillole del giorno dopo, evidenziando la verità che si cela dietro ognuno di essi. 

È importante riconoscere che la contraccezione di emergenza è un'opzione preziosa, ma purtroppo è spesso circondata da confusione e fraintendimenti.

Ecco perché in questo articolo abbiamo voluto evidenziare quanto sia importante conoscere a fondo l’azione di questo farmaco, così come delle sue applicazioni e limitazioni.

Solo in questo modo potrai farne un uso consapevole, proteggendo la tua salute e intimità.

articolo a cura di

Giulia Rossi

Ginecologa

Giulia Rossi

La Dott.ssa Giulia Rossi, ginecologa, è specializzata nella diagnosi e nel trattamento delle infezioni sessualmente trasmissibili, dedicandosi con passione alla salute femminile.