Il ciclo mestruale ci accompagna per gran parte della nostra vita: basti pensare che il numero medio di cicli mestruali nella vita di una donna è di circa 450. 

Eppure, molte ne parlano ancora con imbarazzo, come se fosse un qualcosa di cui vergognarsi. 

E proprio questa tendenza di parlarne “sotto voce” causa sempre più disinformazione e credenze errate, che spopolano soprattutto su forum e social media. 

In questo articolo, vediamo di sfatare 5 falsi miti sulle mestruazioni molto diffusi.

#1 Quando ho le mestruazioni non posso rimanere incinta

Una convinzione molto popolare, ma del tutto errata.

Gli spermatozoi sono in grado di sopravvivere fino a 7 giorni dopo il rapporto sessuale nei genitali femminili. 

Questo significa che è possibile rimanere incinta se si hanno rapporti sessuali durante il ciclo mestruale e anche poco dopo la fine delle mestruazioni, soprattutto quando il ciclo è breve.

È, quindi, essenziale utilizzare metodi anticoncezionali affidabili in ogni fase del ciclo se si vogliono evitare gravidanze indesiderate.

#2 Tutte le donne soffrono nel periodo mestruale

Solo il 5% circa delle donne soffre di una sindrome premestruale seria, con dolori pelvici e muscolarisbalzi d’umore, cambiamenti del sonno e dell’appetito.

La maggior parte delle donne non ha alcun disturbo oppure avverte fastidi lievicomuni, quali mal di testa, gonfiore al seno e addome, irritabilità.

Falsi miti ciclo 2

#3 Con le mestruazioni, lo sport va evitato

In realtà, lo sport e l’attività fisica possono interferire con il ciclo mestruale solo se eccessivi.

Nelle ragazze giovani, lo sforzo fisico esagerato può incidere sull’ovulazione e quindi sulla regolarità del ciclo. Ecco perché le ragazzine che praticano sport a livello agonistico possono soffrire di amenorrea.

A sviluppo completato, invece, se il ciclo è regolare, non si corrono rischi. L’attività fisica, inoltre, può essere una grande alleata nei giorni del ciclo: allevia i crampi e migliora l’umore.

#4 Devo limitare alcune attività

Molte adolescenti credono che nei giorni del ciclo tante cose siano vietate. 

C’è chi è convinta che non si possa fare il bagno al mare o in piscina, o chi addirittura è convinta che sia meglio evitare trattamenti ai capelli. 

Per non parlare di certe superstizioni, come le torte che non lievitano.

Tutte false credenze: durante le mestruazioni una donna può fare tutto quello che desidera!

#5 La coppetta mestruale non è igienica

Al contrario, con la coppetta mestruale è difficile sporcarsi e si è meno soggette alle infezioni vaginali.

Può essere usata fino a 8 ore e si lava facilmente con acqua e sapone. Può essere pulita anche con un fazzoletto di carta o con una salvietta igienica.

Alla fine del ciclo, può essere sterilizzata in acqua bollente e conservata nel suo astuccio.

Conoscevi questi falsi miti sulle mestruazioni?

L’alone di mistero che da sempre aleggia sul tema delle mestruazioni ha contribuito allo spargimento di tanti falsi miti credenze totalmente errate, che negli anni hanno condizionato moltissime donne. 

Conoscere il nostro corpo e il suo funzionamento è essenziale per avere una vita sana e soprattutto per vivere ogni momento con estrema tranquillità e consapevolezza. 

Per questo, se hai domande o curiosità che vorresti approfondire sul ciclo mestruale, chiedi e rivolgiti a un Professionista, che ti fornirà risposte sicure e precise e tanti consigli per conoscere e convivere al meglio con il proprio ciclo. 

articolo a cura di

Giulia Rossi

Ginecologa

Giulia Rossi

La Dott.ssa Giulia Rossi, ginecologa, è specializzata nella diagnosi e nel trattamento delle infezioni sessualmente trasmissibili, dedicandosi con passione alla salute femminile.