Prevenzione dell’HPV, al via la nuova campagna di informazione

Al via una nuova campagna di informazione per la prevenzione dell’HPV. L’obiettivo è contrastare la scarsa conoscenza del virus e aumentare la copertura vaccinale, ancora troppo bassa fra i giovani.

Per aumentare la conoscenza sul Papilloma Virus (HPV) e sulle patologie ad esso correlate, MSD Italia ha deciso di lanciare la nuova campagna social “Il Papillomavirus non sceglie, tu sì”. L’iniziativa avrà nell’hashtag  #ioscelgo il proprio manifesto. L’HPV, infatti, non sceglie le proprie vittime, tutti però possono scegliere di prevenirlo attraverso la vaccinazione.

Cos’è l’HPV?

HPV è la sigla dall’inglese “Human Papilloma Virus”. L’infezione da HPV è la più frequente infezione sessualmente trasmessa.

Esistono oltre 200 tipi differenti di Papilloma Virus, di cui 13 ad alto rischio di diffusione. Questi possono causare il tumore della cervice uterina nelle donne e altri tumori HPV associati (ano, vagina, vulva, pene, cavità orale, faringe, laringe e condilomi genitali) anche nel maschio, categoria spesso percepita non a rischio.

L’importanza della vaccinazione per la prevenzione dell’HPV.

Molteplici evidenze scientifiche indicano come la giovane età ed il numero dei partner sessuali rappresentino una condizione di rischio per contrarre l’infezione. Ecco perché assume un ruolo particolarmente importante la vaccinazione fatta a ragazzi e ragazze in età adolescenziale (dal dodicesimo anno di età).

Sulla vaccinazione ci sono ancora timori e pregiudizi, che spiegano i bassi livelli di copertura vaccinale.

Nelle ragazze è pari al 64.4% per la prima dose, e al 49.9%, per il ciclo completo. Nei ragazzi la percentuale risulta ancora più bassa, pari al 21,8% contro il 15,4% del ciclo completo.

Per fortuna la conoscenza del virus è in aumento.

Secondo l’ultimo rapporto Censis, sa cos’è l’HPV l’88,3% dei genitori (contro l’85,1% del 2017) e conosce la vaccinazione l’81,3%. In aumento anche le persone che si informano sul virus attraverso i professionisti della salute piuttosto che tramite il Dottor Google.

La conoscenza resta, però, ancora superficiale.

Mentre i genitori che conoscono l’HPV sanno che è responsabile del tumore alla cervice uterina, solo la metà di loro sa che l’HPV è causa anche di altri tumori. Come quello dell’ano, del pene, della vulva, della vagina e di quello testa/collo. Poco meno di un terzo pensa ancora che il virus colpisca solo le donne.

Tra gli obiettivi della nuova campagna di informazione per la prevenzione dell’HPV vi è proprio quello di dare una risposta chiara ai falsi miti legati al Papilloma Virus e alle patologie correlate.

Per diffondere la consapevolezza del virus, MSD Italia ha scelto di utilizzare una campagna social, che avrà nell’hastag #ioscelgo il proprio manifesto. La campagna sarà declinata su Instagram, Facebook, YouTube e su un portale dedicato, www.ioscelgo.it, dove poter approfondire tutte le informazioni sulle patologie e le opportunità di prevenzione.

Fonti:

Quotidiano Sanità

Redazione Mettiche

Ultimo aggiornamento: 18 novembre 2019

Voto Medio Utenti (4.5/5)