Pillola del giorno dopo senza ricetta o con?

Pillola del giorno dopo senza ricetta o con?

Pillola del giorno dopo senza ricetta: si può ottenere? O è necessaria la prescrizione medica? E per le ragazze minorenni?

Le domande sono tante: ecco tutto quello che ti serve per saperne di più e vivere con serenità!

Pillola del giorno dopo serve o no la ricetta medica?

La pillola del giorno dopo, conosciuta come Norlevo, e la pillola dei cinque giorni dopo, commercializzata come ellaOne, si acquistano in farmacia e con la determina AIFA n. 219 dell’1 febbraio 2016, pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 52 del 3 marzo 2016 è stato soppresso l’obbligo di prescrizione per la pillola del giorno dopo, per le donne italiane maggiorenni.

Quindi, si può ottenere la pillola del giorno dopo senza ricetta rilasciata dal medico, dal consultorio o dal Pronto Soccorso. Molte donne non ne sono ancora al corrente, purtroppo!

E infatti, nonostante tutto, molti farmacisti si rifiutano di vendere il medicinale lasciando molte donne nella confusione.

La motivazione per cui questi ultimi non sono disposti a vendere la pillola del giorno dopo senza ricetta è legata alla convinzione che molte donne potrebbero farne ricorso in maniera elevata, cosa tutta da dimostrare. Peraltro le pillole del giorno dopo sono studiate apposta per questo scopo, mentre in passato venivano assunte più pillole contraccettive nello stesso momento e allora forse qualche problema per la salute c’era.

… e per le minorenni?

Per quanto riguarda le ragazze minorenni; per acquistare la pillola del giorno dopo  è necessaria la ricetta, ovvero una prescrizione “non ripetibile”, cioè da rinnovare ogni volta che si rende necessaria.

La prescrizione si può reperire:

  • in Pronto Soccorso, aperto 24 ore su 24 tutti i giorni della settimana;
  • in un Consultorio pubblico;
  • dal proprio medico di base;
  • dalla Guardia medica.

Pillola del giorno dopo senza ricetta. Nel caso in cui il medico si rifiuti di prescrivere la pillola del giorno dopo perché obiettore, è importante ricordare che l’obiezione di coscienza è prevista dalla legge 194/78 solo per l’interruzione volontaria di gravidanza, e non per i contraccettivi di emergenza!

Contenuti approvati da SMIC Società Medica Italiana per la Contraccezione

Ultimo aggiornamento 30 dicembre 2019

Voto Medio Utenti (5/5)