Periodo fertile

Il periodo fertile è costituito dai giorni vicini all’ovulazione. In questi giorni la donna è feconda e, quindi, in caso di rapporti sessuali non protetti, c’è il rischio di una gravidanza non desiderata.

A livello teorico, in un ciclo ideale di 28 giorni, l’ovulazione dovrebbe avvenire alla metà del ciclo, intorno al 14° giorno. E il periodo fertile dovrebbe corrispondere ai giorni che vanno tra il 12° e il 16° giorno del ciclo.

Nella realtà dei fatti, però, sono molti i fattori che incidono sull’ovulazione, che si verifica il 14° giorno del ciclo soltanto nel 12% dei casi. Quindi nell’88% dei casi l’ovulazione non avviene in quella data. Inoltre, dal momento che gli spermatozoi possono sopravvivere all’interno del corpo femminile fino a 5 giorni, il rischio di gravidanza si estende in modo significativo.

Per questo motivo, calcolare il periodo fertili non è poi così semplice. E anche un rapporto sessuale non protetto avuto qualche giorno prima dell’ovulazione può provocare il concepimento.

Bisogna poi considerare che, nelle donne che hanno un ciclo irregolare, questi calcoli sono ancora più difficili. Alcune donne possono, infatti, avere un ciclo più lungo, arrivando a 32-34 giorni. O più corto, che dura solo 24-26 giorni. Nelle donne con un ciclo più corto, ad esempio, l’ovulazione potrebbe avvenire anche 5 giorni dopo il ciclo e visto che gli spermatozoi, come già detto, possono sopravvivere fino a 5 giorni, potrebbero essere fertili durante la fase delle mestruazioni o immediatamente dopo.

Redazione Mettiche

Ultimo aggiornamento: 7 aprile 2020

Voto Medio Utenti (4/5)