Infezioni sessuali: sai quanto rischi?

Le infezioni sessuali sono sempre più diffuse fra gli under 25. Scopri quali sono le più frequenti, le conseguenze e il numero verde che può aiutarti.

Non tutti i ragazzi e le ragazze sono consapevoli dei rischi del sesso non protetto: contagi, sterilità, tumori e HIV. Secondo le statistiche, la percentuale di under 25 che contrae almeno una volta nella vita una malattia sessualmente trasmessa è in aumento. L’Organizzazione Mondiale della Sanità (Oms) segnala che un adolescente su 20 ne contrae almeno una ogni anno. Tra le infezioni sessuali sempre più diffuse tra i giovanissimi ci sono la clamidia, i condilomi ano-genitali, la sifilide, le vaginiti e l’herpes genitale.

Se trascurate, molte di queste infezioni, diventano anche una via di passaggio facilitata per il virus dell’HIV, aumentando il rischio di contagio in modo esponenziale. La trasmissione si evita solo indossando il preservativo, che va sempre e comunque usato in ogni rapporto sessuale di tipo occasionale.

Infezioni sessuali – Papilloma virus (HPV)

L’infezione da Papilloma virus (HPV) è un’infezione per cui oggi fortunatamente le ragazze di dodici anni vengono vaccinate. Può causare il carcinoma della cervice uterina e quello dell’ano. In natura ne esistono oltre 120 tipi diversi, alcuni sono responsabili di lesioni benigne (ad esempio i condilomi), altri producono, invece, lesioni in grado di evolvere in tumore.

Si calcola che circa l’80% della popolazione sessualmente attiva la contragga almeno una volta nella vita. Si trasmette soprattutto attraverso i rapporti sessuali, ma per contrarre l’infezione può bastare un semplice contatto nell’area genitale. Ad oggi non vi sono cure, per cui il vaccino è più che mai importante.

Infezioni sessuali – Clamidia

Secondo l’Istituto Superiore di Sanità, in Italia una ragazza su 10 è affetta da clamidia senza esserne consapevole. Si tratta di un’infezione batterica causata dal microorganismo Chlamydia trachomatis che può portare anche all’infertilità. Il batterio, infatti, può risalire nell’apparato genitale femminile e arrivare a danneggiare quello riproduttivo, provocando la chiusura delle tube e una conseguente sterilità. È diffusa anche fra gli uomini.

Infezioni sessuali- Il numero verde che ti aiuta

Se sospetti di essere stato contagiato o se hai un qualsiasi dubbio sulle infezioni sessualmente trasmesse puoi rivolgerti agli esperti del Telefono Verde AIDS e IST 800 861 061. Il servizio è anonimo e gratuito ed è attivo dal lunedì al venerdì, dalle 13.00 alle 18.00. In ogni caso, è sempre importante che tu ti rivolga al tuo medico curante o allo specialista per una visita medica approfondita.

Fonti:

Humanitas Salute

Istituto Superiore di Sanità

Redazione Mettiche

Ultimo aggiornamento: 30 maggio 2020

Voto Medio Utenti (4.5/5)