Fake news e falsi miti sulla contraccezione

La pillola fa ingrassare, influisce sulla fertilità futura e non è adatta alle giovanissime. Sfatiamo questi e altri falsi miti sulla contraccezione. 

1- Falsi miti sulla contraccezione: Ho usato il coito interrotto come metodo contraccettivo, non posso rimanere incinta.

Il coito interrotto ha il 30% di probabilità di fallimento ed è quindi altamente sconsigliato per evitare una gravidanza. La percentuale di fallimento è alta perché prima dell’eiaculazione può verificarsi una fuoriuscita di liquido seminale, contenente spermatozoi in grado di fecondare l’ovulo. Se hai usato il coito interrotto, temi una gravidanza indesiderata e pensi di avere bisogno della pillola del giorno dopo, scarica l’app per Android o per iOS o scrivi al prof. Arisi.

2- Falsi miti sulla contraccezione: La pillola fa ingrassare.

Questo effetto si riscontrava soprattutto con le prime pillole ad alto dosaggio ormonale.  Oggi, oltre 50 anni di ricerca scientifica hanno portato alle pillole di ultima generazione che hanno anche un’azione diuretica e permettono di limitare la ritenzione idrica e dunque l’accumulo di grasso indesiderato.

3- Falsi miti sulla contraccezione: L’amenorrea provocata dalla pillola è pericolosa.

Assolutamente no! Sebbene a molte donne l’amenorrea non piaccia, per altre ha molti benefici, come ad esempio evitare l’anemia da carenza di ferro legata a sanguinamenti molto abbondanti. L’emorragia da sospensione che avviene all’interruzione della pillola è diversa da una vera mestruazione: il sanguinamento è di poca entità, di durata inferiore e senza, o con poco, dolore.

4- Falsi miti sulla contraccezione: La pillola non è adatta alle giovanissime.

Al contrario, potrebbe essere una soluzione adatta anche per molte adolescenti. La pillola inibisce l’attività delle ovaie e ne riduce la produzione di ormoni androgeni. Di conseguenza limita perdita di capelli, acne e  peluria indesiderata.

5- Falsi miti sulla contraccezione: Ho il ciclo mestruale irregolare non posso prendere la pillola.

Al contrario, uno degli effetti più noti della pillola è proprio quello della regolarizzazione del ciclo mestruale. La maggior parte delle donne che assumono una pillola, sa con esattezza il giorno nel quale si verificherà il suo flusso mestruale.

6- Falsi miti sulla contraccezione: La pillola contraccettiva influisce sulla fertilità futura.

Assolutamente no! Quando si desidera una gravidanza, basta smettere di prenderla. Il ciclo mestruale tornerà ad avere le stesse caratteristiche che aveva prima di iniziare l’assunzione della pillola.

7- Falsi miti sulla contraccezione: La pillola peggiora il mio umore.

No, anzi, alcuni studi hanno evidenziato che quando si assume la pillola, alcuni sintomi della sindrome premestruale che causa ansia, irascibilità e depressione, potrebbero essere attenuati.

8- Falsi miti sulla contraccezione: La pillola fa venire il cancro.

Importanti studi internazionali hanno evidenziato, al contrario, che l’assunzione della pillola protegge dal tumore dell’ovaio, dal tumore del corpo dell’utero e dal tumore del colon retto.

Redazione Mettiche

Ultimo aggiornamento: 28 marzo 2020

Voto Medio Utenti (4.6/5)