Coronavirus: si può fare sesso?

Coronavirus: si può fare sesso? Questa domanda è sempre più frequente tra i cittadini che, spaventati e disorientati, non vogliono rinunciare anche a questa gioia.

Gli esperti che lavorano per la Società Italiana di andrologia (Sia) hanno ricevuto oltre mille domande di questo tipo al numero gratuito (0250043133): con il coronavirus si può fare sesso? Dobbiamo utilizzare la mascherina durante il rapporto? Possiamo masturbarci?

Nonostante il contagio del virus non avvenga a livello sessuale, un rapporto di questo tipo implicherebbe un contatto fisico molto ravvicinato e, al di là dell’atto del bacio che si potrebbe riuscire ad evitare, la respirazione comune della stessa aria purtroppo è inevitabile. Facendo sesso, si respira la stessa aria del partner e ciò amplifica la possibilità di contagio che nemmeno la mascherina riesce a contenere.

Chiaramente, il sesso in quarantena è il più sicuro.

Per chi condivide l’isolamento forzato è consentito fare sesso in tranquillità a meno che non si hanno sintomi o sospetti di contagio. In questo caso, o anche in caso di condizioni cliniche che possano causare un’infezione più grave, è indicato aspettare la certezza di essere negativi al virus prima di avere rapporti sessuali. Il consiglio di usare i preservativi per la prevenzione delle malattie sessuali è sempre al primo posto così come il consiglio di prestare sempre la massima attenzione all’igiene intima sia prima che dopo i rapporti sessuali.

Per chi vuole ancor più sicurezza, o più probabilmente è costretto a vivere una relazione a distanza forzata, il sesso virtuale è super consentito, ma sempre attenti al rischio di “revenge porn”.

È stato promosso come forma sicura di sesso anche l’autoerotismo. Bisogna però sempre prestare attenzione all’igiene e ricordarsi di lavarsi le mani per almeno 20 secondi prima di iniziare. Così anche i single possono ritrovare il piacere e la propria autonomia sessuale.

In ogni caso e nel dubbio ecco il vademecum Società Italiana di Contraccezione

1. Il partner più sicuro è qualcuno con cui si vive o si è convissuto prima dell’isolamento.

2. Il bacio può essere la via di trasmissione del Covid-19. Ma niente paura se la coppia ha rispettato le indicazioni della “Fase 1”.

3. Prestare maggiore attenzione all’igiene intima, prima e dopo i rapporti sessuali.

4. Meglio evitare rapporti sessuali o contatti stretti se uno dei due partner è malato o se è risultato positivo al coronavirus. In questo caso seguire le norme generali di isolamento domiciliare.

5. È bene evitare rapporti occasionali non protetti. Sebbene pillola e preservativo proteggano da malattie sessualmente trasmissibili e da gravidanze indesiderate, non difendono dal Covid.

6. Il rapporto orale/genitale potrebbe diffondere il Covid-19. Esistono in commercio presidi in lattice usualmente utilizzati come barriera tra la bocca e l’ano o la vagina, efficaci per prevenire infezioni orali, vaginali o anali.

7. Le coppie a distanza possono provare con il sexting, ossia lo scambio di messaggi con contenuti erotici. Fare, però, molta attenzione al rischio revenge porn.

8. Per qualsiasi dubbio fare sempre riferimento al proprio medico o specialista.

Redazione Mettiche

Ultimo aggiornamento: 24 aprile 2020

Voto Medio Utenti (4.6/5)