Ciclo irregolare

Si definisce ciclo irregolare un ciclo mestruale che sia molto più lungo o molto più corto, o variabile di mese in mese, rispetto a una durata standard di 28 giorni. Le irregolarità possono riguardare sia il ritmo, che la quantità, la durata o il momento di presentazione.

Ecco le alterazioni più frequenti che causano un ciclo irregolare.

Oligomenorrea. Indica una condizione in cui le mestruazioni sono distanziate da intervalli più lunghi: possono trascorrere anche 35 giorni. Se il ritardo rimane una caso isolato non c’è da preoccuparsi (salvo escludere una gravidanza). Se, invece, il ritardo invece tende a ripresentarsi è bene rivolgersi al ginecologo. Tra le cause: disfunzioni endocrine stress; sindrome dell’ovaio policistico; insufficienza ovarica precoce.

Polimenorrea. Le mestruazioni si presentano troppo ravvicinate, con un intervallo di 20 giorni o meno. Le cause più frequenti sono: stress, stanchezza e disfunzioni endocrine.

Amenorrea. È caratterizzata da assenza del ciclo mestruale per più di 3 mesi consecutivi. Le cause possono essere molteplici: traumi e stress emotivi, eccessiva perdita di peso, attività fisica troppo intensa (amenorrea delle atlete), disturbi del comportamento alimentare. Ma anche: malattie dell’apparato riproduttivo, sindrome dell’ovaio policistico.

Ipomenorrea. Indica una diminuzione dell’entità del ciclo, che risulta quindi scarso per quantità (inferiore ai 20 ml) e durata. Un flusso mestruale di scarsa quantità può capitare e non deve allarmare: spesso, alla base del problema, ci sono stress o stanchezza. Se il problema si ripresenta è consigliabile rivolgersi al proprio ginecologo.

Ipermenorrea. Il flusso si presenta troppo abbondante (anche oltre 80 ml) e lungo (anche più di 7 giorni). Tra le cause: iperestrogenismo (eccesso di estrogeni); fibromi uterini; polipiendometriosi.

Metrorragia. È caratterizzata dalla presenza di abbondanti e protratte perdite di sangue che avvengono tra una mestruazione e l’altra. Le cause principali sono: fibromi uterini; endometriosi; malattia infiammatoria pelvica; ovulazione; neoplasie.

Redazione Mettiche

Ultimo aggiornamento: 12 luglio 2018

Voto Medio Utenti (4/5)