Il ragazzo della mia amica flirta con me

il ragazzo della mia amica

Non si può negare che è piacevole ricevere attenzioni, suscitare interesse e apprezzamento, quando questo avviene in maniera simpatica e non aggressiva. Ci fa sentire più belle, più affascinanti e sicuramente contribuisce a farci sentire meglio predisposte nei confronti degli altri.

La nostra autostima ne esce rinfrancata. Anche se non proviamo alcun interesse particolare ad approfondire e ricambiare, a trasformare quell’input in un obiettivo da concretizzare.

Come mi comporto se il ragazzo della mia amica inizia a flirtare con me?

Ma cosa succede quando chi flirta con noi è il ragazzo della nostra migliore amica?
Come ci si comporta in queste situazioni?
La reazione in genere è legata alle caratteristiche individuali, agli elementi che ciascuno ama privilegiare.

Ci sarà chi cercherà di stroncare sul nascere ogni possibilità di equivoci e incomprensioni con l’amica. E correrà il rischio di diventare antipatica pur di non dare adito a dubbi perché questo le impone il suo senso dell’amicizia.

Chi invece tenderà a reagire con naturalezza, stando al gioco nella misura in cui il partner dell’amica le interessa. E penserà che, pur essendo focalizzata su se stessa, in fondo sta facendo un favore all’amica aprendole gli occhi .

Chi invece non ha ancora capito bene chi è e cosa vuole, chi per svariate ragioni ha una bassa autostima e si sente sempre impotente e inadeguata approfitterà dell’occasione per “vendicarsi” dell’amica della quale è invidiosa e gelosa, senza trarne peraltro un particolare piacere.

Ho raggruppato per grandi categorie, ma ovviamente ci può essere un’infinita gamma di comportamenti intermedi, tanti quanti possono essere le situazioni.

Avete qualche esperienza in merito? Perché non ce lo raccontate?
Aspettiamo i vostri interventi.

Voto medio utenti

Share

L'iniziativa mettiche è un progetto di SMIC Società Medica Italiana per la Contraccezione, tutti i diritti sono riservati.