Perché dormire nudi fa bene?

Ecco tutti i benefici che dormire nudi ha per il nostro organismo.

Molti di noi preferiscono dormire senza vestiti solo in estate. Ma non tutti sanno che dormire nudi, oltre ad essere estremamente comodo, ha numerosi benefici per il nostro organismo. Eccone 4 che vi convinceranno a dormire nudi tutto l’anno.

1- Dormire nudi è un toccasana per le nostre parti intime.

Dormire senza vestiti favorisce la traspirazione delle parti intime e consente di mantenerle asciutte. Questo consente di bloccare la proliferazione dei funghi e dei batteri responsabili delle malattie intime che si moltiplicano in ambienti caldi e umidi. Per questo motivo dormire nudi riduce il rischio di contrarre irritazioni e infezioni, come la candida. Per i maschietti, lasciare i gli indumenti fuori da letto evita, inoltre, il surriscaldamento dei testicoli, preservando la fertilità.

2- Andare a letto senza vestiti ci fa dormire meglio.

Gli indumenti possono limitare la libertà di movimento. Gli elastici di pigiami e slip possono darci fastidio e farci sentire scomodi. Inoltre, una temperatura corporea troppo alta, anche di solo 3 o 4 gradi in più, può provocare risvegli frequenti durante la notte. Tutto ciò può compromettere un buon sonno. Per questi motivi le persone che scelgono di dormire nude si svegliano, generalmente, più riposate delle altre.

3- Scegliere di dormire nudi migliora l’intesa sessuale.

Dormire nudi aiuta a ravvivare l’intesa di coppia. Il contatto con la pelle nuda del partner, infatti, stimola la fantasia, favorisce l’eccitazione e accende la passione. Ciò ha una spiegazione scientifica:  il contatto con il partner induce il nostro cervello a rilasciare l’ossitocina, un ormone che riduce lo stress e che ci rende più propensi ai rapporti sessuali.

4- Dormire nudi ci aiuta a perdere peso.

Lasciare pigiami e altri indumenti fuori dal letto aiuta il nostro metabolismo a lavorare meglio nelle ore notturne. Studi scientifici hanno dimostrato che dormire in ambienti freschi stimola il nostro corpo a raddoppiare la produzione di grassi sani, che aiutano a bruciare più calorie. Inoltre, se il sonno è costante, il corpo rilascerà l’ormone cortisolo in maniera graduale. Un rilascio graduale di questo ormone evita di svegliarsi al mattino con un grande appetito.

Redazione Mettiche

Ultimo aggiornamento: 29 aprile 2018

Voto Medio Utenti (4.6/5)