Metodo della temperatura basale

Il metodo della temperatura basale è un metodo contraccettivo naturale, che si basa sul rilievo quotidiano della temperatura vaginale.

Il rilievo viene eseguito con un normale termometro e consente di individuare le variazioni della propria temperatura di base nell’arco del ciclo mestruale.

Il metodo si basa sul fatto che la temperatura basale (TB) del corpo femminile presenta un lieve rialzo termico (+ 0.2-0.5 °C) dopo 1-2 giorni dall’ovulazione, grazie allo stimolo dell’ormone progesterone.

La temperatura si misura, al mattino, appena sveglie, prima di svolgere qualsiasi attività, in situazione tranquilla, preferibilmente prima delle 8.00. Il valore della temperatura va registrato su un diagramma mensile particolare che in genere si trova nella confezione del termometro e serve a costruire un grafico mensile personalizzato.

Questo metodo è piuttosto impegnativo e implica un periodo di rodaggio per imparare le numerose regole di base per il rilievo della temperatura basale. E’ bene ricordare che si tratta di un metodo statistico e, come tale, è poco affidabile, ed è adatto a chi considera l’eventuale gravidanza derivante dalla fallibilità del metodo come una possibilità, ma non come un evento da evitare ad ogni costo, per chi ha questo tipo di esigenza si raccomanda un contraccettivo ormonale. Vedi anche la pagina dedicata ai metodi naturali.

Redazione Mettiche

Ultimo aggiornamento: 21 agosto 2018

Voto Medio Utenti (4/5)