La sindrome della Crocerossina

crocerossina

 Annalisa è una ragazza bella, intelligente, simpatica, piena di progetti e di iniziative… ma, non riesce ad avere una storia d’amore soddisfacente.

Mi racconta che non riesce a resistere all’attrattiva di uomini “tenebrosi”, sofferenti, in forte crisi. Si dedica a loro con totale abnegazione, irradiando la sua solarità nelle loro esistenze in ombra, ma dopo aver esaurito l’entusiasmo iniziale si rende regolarmente conto che il rapporto non la soddisfa più, che non prova più amore, quindi si ritira piena di sensi di colpa nei confronti del partner che è destinato a ripiombare in uno stato di cupo abbattimento, e di rabbia nei confronti di se stessa per essere ricascata di nuovo nella stessa trappola, che è conosciuta come “sindrome della crocerossina”.
Cosa succede ad Annalisa e alle ragazze che si comportano come lei?  Scambiano la loro propensione all’accudimento e alla cura, la loro intelligenza sociale, la loro generosità per amore e poi rimangono deluse.
Il loro desiderio di amare è molto forte, ma non si è ancora trasformato in una competenza ad amare. Cosa significa la competenza di amare? Essere capaci di provare attrazione ma di valutare  tutti gli aspetti dell’altro che possono mantenersi attrattivi e consolidarsi in un legame fatto di interessi condivisi, progetti comuni, visioni del futuro da realizzare insieme, in cui però ciascuno porterà la sua irrinunciabile individualità, per cui il legame rimarrà una cosa viva, sempre in movimento.
Annalisa invece continua a privilegiare il suo impulso alla cura dell’altro, che è un aspetto bellissimo ma non può essere l’unico. Come una crocerossina interviene nei casi di “malati con ferite” anche gravi, ma questo impegno è così totalizzante delle sue energie che non le permette di andare a conoscere chi è la persona veramente.
Vi è capitato di comportarvi come Annalisa?
Aspettiamo di sapere se e come avete sperato questa “sindrome”!

Dott.ssa Patrizia Breschi
Personal Life Coach

Voto medio utenti 

 

L'iniziativa mettiche è un progetto di SMIC Società Medica Italiana per la Contraccezione, tutti i diritti sono riservati.