La prima volta

la prima volta

La prima volta, i consigli per superare ansie e paure

La prima volta non si scorda mai! E non si dimenticano nemmeno le ansia e le paure che la precedono. Il  primo rapporto sessuale rappresenta un gradino importantissimo nella vita di ognuno. Per una coppia, indica l’inizio di un coinvolgimento totale e di un’unione più  profonda.

La prima volta, lasciate da parte le ansie.

Una delle paure principali che precede la prima volta, soprattutto per le ragazze, è di bruciare una tappa importante con la persona sbagliata e di essere lasciate subito dopo il rapporto. La verità è che non potrete mai sapere se è quello giusto. Se pensate di amare il vostro lui e soprattutto se vi sentite interiormente pronte, vedrete che andrà tutto bene!

Non abbiate paura che lui si accorga della vostra inesperienza. Non c’è nulla di male nell’essere inesperte, e non c’è motivo di nasconderlo. Parlare con il partner dei propri timori e della propria inesperienza aiuta ad aumentare la complicità, che è ciò che serve perché tutto vada bene. Siate spontanee, verrà tutto da sé!

La prima volta, esiste un’età “giusta”?

Oggi il primo rapporto sessuale per le ragazze arriva in media attorno ai 17 anni e secondo un rapporto dell’Organizzazione Mondiale della Sanità il 22 per cento delle quindicenni italiane lo ha già fatto.

Lasciando da parte le statistiche, non esiste l’età giusta per la prima volta. Perché sia un’esperienza  serena e appagante non bisognerebbe decidere di fare questo passo solo perché tutte le amiche lo hanno già fatto o perché lui insiste. Soltanto se si affronta quando si è realmente pronte, a proprio agio e si desidera davvero, il sesso regala sensazioni ed emozioni positive. Farlo senza convinzione o, peggio, sentendosi  costrette, significa avere una prima volta che potrebbe segnare in maniera negativa la propria vita sessuale.

La prima volta, sentirò dolore?

Perdere la verginità implica la rottura dell’imene, una membrana che ricopre parzialmente l’apertura della vagina. In alcune donne, ciò può provocare un leggero sanguinamento o un po’ di dolore. In realtà si tratta di qualcosa di molto soggettivo.  Non sempre, infatti, il sanguinamento avviene. Tra donna e donna ci sono differenze anatomiche e alcuni fattori possono rendere l’imene più elastico, minimizzando le perdite di sangue.  Anche il dolore è molto soggettivo. Per alcune è un bruciore piuttosto forte, altre non sentono praticamente nulla. Non siate spaventate, non è nulla di drammatico!

Nel rendere meno dolorosa la penetrazione, i preliminari svolgono un ruolo importantissimo. Carezze intime, baci e massaggi erotici favoriscono l’eccitazione e la lubrificazione di cui avrete bisogno nel momento della penetrazione. I preliminari permettono di scoprire il corpo dell’altro e instaurano una complicità tra i partner.

La prima volta, attenzione alle malattie sessualmente trasmesse e alla contraccezione!

Curiosamente, in molti sono convinti che la prima volta sia impossibile restare incinte. Non è affatto così! Avere rapporti sessuali non protetti comporta sempre e comunque il rischio di gravidanza e di malattie a trasmissione sessuale. Che si tratti della prima o della centesima volta!

Sarà pure poco romantico, ma pensare per tempo alle precauzioni da utilizzare può aiutare a minimizzare le ansie e prevenire le brutte sorprese. L’ideale sarebbe parlane prima con il proprio ragazzo, al fine di evitare che nel momento clou inizi a campare le comuni scuse per non usare il preservativo (dall’allergia al sempreverde “non sento niente”). Siate chiare e determinate: No preservativo, no party! Il preservativo è l’unico strumento che vi protegge dalle malattie a trasmissione sessuale come candida, clamidia e HIV.

La paura di una gravidanza indesiderata potrebbe rovinare la prima volta. La visita ginecologica può essere un’ottima occasione per discutere per risolvere tutti i dubbi relativi all’inizio della propria vita sessuale.  Dopo una serie di esami, il medico potrà prescriverti la pillola anticoncezionale. Ne esistono di molti tipi e adatte a tutte le esigenze. Le pillole di oggi  hanno una sicurezza del 99% e nella maggioranza dei casi non provocano aumenti di peso o effetti collaterali consistenti. Ricorda, invece, che il coito interrotto non è un metodo contraccettivo efficace! Qualora tu non abbia usato metodi contraccettivi e il preservativo si sia rotto, danneggiato o sfilato, puoi ricorrere all’assunzione della nuova pillola del giorno dopo per evitare una gravidanza indesiderata.

La prima volta, se siete rimaste deluse…

È davvero difficile raggiungere l’orgasmo la prima volta. Ci riescono solo il 15% delle donne! L’ansia di essere scoperti, la paura di non piacere o di sentire dolore possono fortemente condizionare il raggiungimento del piacere. Per raggiungere l’orgasmo, inoltre, ci vuole calma, dedizione e parecchia attenzione da parte di lui. Spesso invece i ragazzi, specie se alle prime esperienze,  hanno fretta e ansia di “concludere”. Starà a voi spiegar loro che è il caso di prenderla con più calma.

Se la vostra prima volta è stata un po’ deludente non preoccupatevi. Il sesso si impara! Con un po’ di “pratica” e conoscendo meglio con il partner, i rapporti saranno sempre migliori!

Ultimo aggiornamento: 22 maggio 2017

Voto medio utenti

L'iniziativa mettiche è un progetto di SMIC Società Medica Italiana per la Contraccezione, tutti i diritti sono riservati.