Fitwalking, camminare per mantenersi in forma

Sai che devi dimagrire e tonificare gambe e glutei, ma il pensiero di iniziare a correre non ti entusiasma affatto? La soluzione potrebbe essere il fitwalking, ovvero camminare per mantenersi in forma.

fitwalkingIl fitwalking è una camminata sostenuta che utilizza la spinta dei piedi e il movimento delle braccia. Si può praticare a qualsiasi età e in qualunque luogo: tapis roulant in palestra oppure all’aperto, per strada, al parco o sul lungomare.

Fitwalking, quali sono i benefici?

Il fitwalking aiuta a bruciare calorie (circa 500 calorie all’ora), perdere peso, rafforzare e tonificare la muscolatura, specie di glutei e cosce. Il tutto senza compiere sforzi eccessivi e senza sovraccaricare i muscoli.

Il fitwalking migliora, inoltre, la respirazione e la coordinazione motoria. Aiuta a prevenire le malattia metaboliche e cardiocircolatorie legate a uno stile di vita sedentario. Infine, ha effetti positivi sull’umore, riduce lo stress e migliora l’autostima.

Fitwalking, come camminare per mantenersi  in forma?

Affinché il fitwalking abbia i benefici sperati, occorre camminare nel modo giusto. Il passo deve essere rapido ed equilibrato, né troppo lungo né troppo corto. Il piede deve poggiare prima sul tallone, poi sulla pianta, per terminare con una spinta fino alla punta delle dita. Le braccia devono oscillare avanti indietro, con il gomito piegato a 90°. Fondamentale è un’azione controlaterale delle gambe, in modo che quando avanza la gamba destra, avanzi il braccio sinistro e viceversa. Le spalle devono assecondare il movimento delle braccia e devono posizionarsi verso il basso. La testa va mantenuta dritta.

Fitwalking, come fare l’allenamento?

Prediligi terreni non sconnessi, senza buche per evitare traumi alle caviglie e alla colonna vertebrale. Per trovare il ritmo giusto, puoi aiutarti con un contapassi o un cardiofrequenzimetro.

Allenati per 3 volte alla settimana, a giorni alterni. Inizia la prima settimana con 30 minuti di allenamento, poi aumenta gradualmente il tempo fino a 60 minuti. Parti con un’andatura a bassa intensità (circa 4,5 km/h) e aumenta progressivamente, fino ad arrivare a una velocità tra i 7 e i 9 km/h.

Fitwalking, l’importanza di scegliere la scarpa giusta.

Le scarpe devono avere il tallone ammortizzato per migliorare l’impatto col terreno. La suola non deve avere un’altezza eccessiva e deve essere flessibile, per permettere una buona circolazione.

Redazione Mettiche

Ultimo aggiornamento: 20 maggio 2018

Voto Medio Utenti (4.6/5)