Endometrio

L’endometrio è la parete interna o mucosa dell’utero.

L’endometrio è formato da uno strato superficiale (formato da cellule) e uno strato profondo (formato da cellule e ghiandole). In condizioni fisiologiche, ha uno spessore tra 1 e 7 mm. Lo spessore che varia sensibilmente a seconda delle diverse fasi del ciclo mestruale, che contribuiscono a incrementare o meno la sua grossezza.

Per essere pronto ad accogliere l’embrione, dalla pubertà sino alla menopausa l’endometrio va incontro a modificazioni cicliche che si verificano ogni 28 giorni circa, sono regolate dagli ormoni sessuali prodotti dalle ovaie.

Nella fase mestruale (dal 1° e il 7° giorno del ciclo), se la fecondazione non è avvuta, la parte più superficiale dell’endometrio si sfalda e viene espulsa tramite la mestruazione.

Nella fase follicolare (tra l’8° e il 12° giorno del ciclo), sotto l’influsso degli estrogeni, inizia a ricostruirsi. Lo strato più superficiale aumenta approssimativamente di spessore, raggiungendo gli 11/12 mm.

Nella fase luteinica (dal 18° al 28° giorno), le ghiandole endometriali aumentano di dimensioni e cominciano a secernere muco, la vascolarizzazione raggiunge il suo massimo sviluppo e la mucosa si ispessisce ulteriormente, così da permettere l’impianto dell’ovulo fecondato. L’endometrio è così giunto a piena maturazione ed è pronto ad accogliere l’embrione.

Redazione Mettiche

Ultimo aggiornamento: 11 agosto 2018

Voto Medio Utenti (4/5)