Che faccio se insieme alla pillola ho preso…

che faccio se insieme alla pillola ho preso Che faccio se insieme alla pillola ho preso un farmaco, un integratore o un rimedio omeopatico?  Ricorda che se assunta correttamente, la pillola ha una sicurezza contraccettiva del 99%. Ma se hai dubbi sull’interazione tra pillola e farmaci,  scarica l’app mettiche per Android o per iOS o scrivi al prof. Arisi

Quando si usa la pillola contraccettiva per evitare una gravidanza, occorre sapere che essa può interagire con alcuni farmaci, con alcuni integratori e con alcuni rimedi omeopatici. È importante esserne a conoscenza non solo perché ciò può compromettere la sua efficacia contraccettiva, ma anche per salvaguardare la nostra salute.

Che faccio se insieme alla pillola ho preso un farmaco?

Tra i farmaci che possono interagire con la pillola, vi sono:

  • antibiotici, come ampicillina e tetraciclina;
  • alcuni farmaci usati per trattare l’epilessia (carbamazepina e topiramato);
  • farmaci per il trattamento delle infezioni da HIV (ritonavir, efavirenz, nevirapina);
  • farmaci antifungini come la griseofulvina;
  • alcuni medicinali usati per i disturbi del sonno (Modafinil).

Anche alcuni antiacidi, protettori gastrici e lassativi possono compromettere l’efficacia della pillola, così come alcune patologie da malassorbimento come il morbo di Crohn.

Se insieme alla pillola devi prendere un farmaco è bene sempre leggere il foglietto illustrativo e consultare il medico nel caso tu abbia qualsiasi dubbio.

Il medico valuterà la possibilità di integrare la contraccezione ormonale con l’utilizzo di un metodo di barriera (preservativo) per tutta la durata del trattamento. Se necessario, puoi assumere la pillola del giorno dopo.

Che faccio se insieme alla pillola ho preso un integratore o un rimedio omeopatico?

Tra gli integratori che possono interagire con la pillola vi sono quelli a base di chitosano, usato nei prodotti per la perdita di peso e la diminuzione dell’assorbimento di grassi a livello intestinale. Questi integratori possono compromettere l’efficacia contraccettiva della pillola.

Anche la cosiddetta “Erba di San Giovanni”, un rimedio omeopatico noto anche con il nome Hypericum perforatum, usato nella cura di ansia e depressione, può interagire con la pillola anticoncezionale.

Redazione Mettiche
Ultimo aggiornamento 27 marzo 2018

Voto Medio Utenti (4/5)